Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Visita a Terruggia

 IO MI... DIFFERENZIO E TU?

Visita_TerruggiaIl giorno martedì 6 maggio, le classi 2 F CAT e 2 C AFM dell'Istituto Cavour, a conclusione del gioco di ruolo "Se il mondo fosse un villaggio di mille persone" che ha visto le classi
affrontare il problema dello smaltimento dei rifiuti siamo andati a visitare l'impianto di Terruggia (Casale Monferrato) gestito dal consorzio
"Cosmo"che si occupa della raccolta, il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani,di ben 22 comuni limitrofi alla città di Casale Monferrato.
Lo scopo è stato di renderci conto concretamente di come vengono gestiti i rifiuti solidi urbani nelle strutture preposte.
Arrivati alla meta di Terruggia siamo stati accolti dal personale della struttura che ci hanno guidati attraverso l'impianto di smaltimento, spiegandoci le varie lavorazioni a cui vengono sottoposti le frazioni raccolte
Abbiamo visto, per prima cosa, l'arrivo dei camion preposti a raccogliere, nei comuni consorziati, le varie frazioni che vengono pesati all'ingresso principale mediante un pesa
Successivamente abbiamo visitato i vari padiglioni dove vengono inviati i rifiuti.
Nel caso specifico la carta: viene scaricata dai camion e con l'ausilio di macchine viene scaricata su dei nastri dove operai provvedono, con cernita manuale, a scartare quelle partii che non devono essere smaltite con questa frazione. Una pressa provvede a compattare la carte in grosse balle a forma di cubo che poi vengono inviate alle ditte preposte al riciclaggio.
Altre frazioni che vengono differenziate nell'impianto di Terruggia sono: il vetro, il legno, l'alluminio,la plastica, l'indifferenziato e Visita_Terruggia
l'organico.

Nella aia di stabilizzazione accanto all'impianto viene inviato, previo trattamento, la frazione denominata "organico sporco" che successivamente verrà inviata in discarica.
La discarica, a causa della presenza di rifiuti biodegradabili, produce gas combustibile (biogas)che viene utilizzato per alimentare i gruppi elettrogeni dell'impianto.
Il biogas eccedente avviato alla torcia di combustione che permette una produzione di energia elettrica pari a circa 3.000.000 Kwh all'anno.
La visita è stata utile per comprendere quanto sia importante la raccolta differenziata e comprendere meglio le problematiche legate alla raccolta dei rifiuti solidi urbani.

 Giorgia Savino, Giulia Bono e Calaiò Umberto 2F CAT

 

Classi 2F CAT 2C AFM

 

 

 

 

 

 

Galleria fotografica